Titolo: Il Ratto della Cometti

Testo: Renzo Segala

Regia: Beatrice Zuin

Anno di produzione: 2006

 

Un omaggio alle donne, un viaggio nel tempo, tra il prima e il dopo, tra quando non c'era l'elettricità e la realtà industriale sino alla moderna realtà ipertecnologica con leggerezza, ironia e fantasia.

Storie operaie riviste in chaive satirica attraverso gli occhi e la memoria di un topo, unico sopravvissuto nella fabbrica rimasta vuota che fa rivivere protagoniste di epoche lontane e vicine.

Il racconto di una rivoluzione totale in quattro tempi, in quattro generazioni.

Una storia particolare per raccontare una realtà, talvolta con un riso amaro, talvolta con tenerezza, talvolta con rabbia, ma sempre con la poesia necessaria al nostro vivere quotidiano.

Lo spettacolo è liberamente istirato al libro Storie di donne - Storie di vite delle Ed. BALDOfestival, frutto di un lavoro di ricerca curato da BALDOfestival... donna sui lavori femminili nel territorio di Caprino Veronese, con particoalre riferimento alla fabbrica Cometti, oggi dismessa.

Lo spettacolo racconta quindi un pezzetto della storia, e dell'anima, di Caprino V.se e delle sue donne e, attraverso queste, un pezzetto piccolo ma importante della Storia delle Donne.